Grandi brand per grandi squadre: gli sponsor e la pallavolo

Nonostante lo scarso interesse dei media nei confronti del mondo del volley, delle gare così come delle squadre, c’è chi dimostra una vera passione nei confronti di questo sport e dei suoi eventi maggiori.

Ci sono diversi grandi brand, infatti, a sostenere (economicamente, in primis) le compagini dei campionati tricolore insieme alle loro apparizioni.

Chi arriva, chi va: gli sponsor che contano

La grande multinazionale della frutta Del Monte, per esempio, è il main sponsor della Lega A insieme a UnipolSai, mentre una società storicamente a fianco della squadra del Treviso, vale a dire Unibet, quest’anno è stata assente, legata come è stata alla Serie B del campionato di calcio.

Mentre si attende un ritorno del gigante svedese dei casinò online nei prossimi tornei, intanto ci pensa Giorgio Armani in persona a sostenere un team fra i più titolati del panorama italiano, la EA7 Milano.

La Lega Femminile di pallavolo è stata sostenuta, fra gli altri, dal gigante della telefonia Samsung e dall’operatore del settore ticketing Vivaticket, mentre nel campionato 2018-2019 c’è stata un’altra banca a fare il tifo per i campionati maggiori, sia delle donne che degli uomini: Credem.

Non chiamateli brutti anatroccoli

Chi è abituato a vedere marchi celebri a bordo campo durante le partite di calcio potrebbe trovare questi interventi piuttosto risicati in confronto a quanto succede negli stadi ogni domenica.

In realtà chi scrive ritiene che queste collaborazioni ricadano nella categoria delle “poche ma buone”… e decisamente di peso. Meglio avere a bordo da tempi non sospetti uno stilista come Armani, da sempre attento a tutti gli sport, o un’arena virtuale come Unibet che dover assistere a spettacoli indecorosi con nuovi arrivati che sgomitano per farsi notare dal pubblico piuttosto che impegnarsi a sostenere uno sport pulito e che ha, lui sì, bisogno di visibilità. Una lezione di dignità, anche nel mondo degli affari.