Pallavolo: dove vedere dal vivo le partite

Le strutture italiane dedicate solo alla pallavolo si vedono col lanternino, perché questo sport di solito condivide i propri spazi agonistici con altre attività. Normalmente si tratta del basket, ma in casi più rari ci possono essere delle squadre di pallamano. In ogni caso, si parla genericamente di palazzetti dello sport, gli spazi polifunzionali che in Italia hanno iniziato a comparire dopo le Olimpiadi di Roma del 1960.

Il più famoso in Italia è probabilmente il Forum di Assago a Milano, cornice di migliaia di eventi sportivi di livello ma anche di concerti o altri tipi di spettacoli dal vivo: è questa l’arena dove gioca la squadra di casa, la Revivre Milano.

A Bologna c’è poi la Unipol Arena, solo leggermente più piccola del Forum (11mila posti contro i 12mila milanesi), all’occasione utilizzata anche dalla squadra del Modena, mentre ancora al nord la struttura al chiuso più grande d’Italia è il PalaAlpitour di Torino, grande protagonista nei passati Mondiali del 2018, con ben 15mila posti a sedere.

Andando verso il centro, il Mandela Forum di Firenze è un altro spazio polifunzionale assai conosciuto. A Roma non mancano le alternative, e oltre al Palazzetto dello Sport dell’ex Villaggio Olimpico spesso i tornei si appoggiano al PalaAtlantico e all’ex PalaEUR. Durante i Mondiali del 2018, comunque, a essere utilizzato fu il Foro Italico, ai piedi dello Stadio Olimpico.

Nel sud Italia le strutture sono meno presenti, in genere un problema che ha a che fare con diversi assetti urbanistici: le grandi città sono però affollatissime di praticanti, e fra i templi del volley vanno visitati almeno il PalaBarbuto di Napoli, dedicato a una figura leggendaria del giornalismo sportivo italiano, o il Palazzetto dello Sport di Cagliari.

In genere i biglietti per le partite costano solo poche decine di Euro, e le gare sono altamente spettacolari, si svolgono in un clima divertito e partecipe: le consigliamo davvero a tutti.

La storia del Palaverde

Il territorio veneto e il suo amore per il volley meriterebbe un discorso a parte, ma in questa sede vogliamo concentrarci sulla parabola insolita del Palaverde di Treviso.

Quando si tratta di altre discipline, siamo abituati anche per questioni di cultura popolare ad associare strutture sportive sempre allo stesso team. Non è così a Treviso, dove il Palaverde è stato sinonimo di Sisley Treviso, una delle squadre più titolate d’Italia, solo fino a quando è durata la partnership con la famiglia Benetton, main sponsor. Quando il ST è andato in crisi, è stato ceduto e ha “traslocato” a Belluno: e a Treviso gioca l’Imoco.